L'Editoriale

Giovedì 24 Maggio 2018

Forever

Ma la soia aiuta davvero contro il cancro al seno?

Nel caso di cancro della mammella gli alimenti e le bevande a base di soia sono sicuri? I fitoestrogeni presenti nella soia possano interferire con i recettori degli estrogeni e quindi vanificare la terapia?

Ma la soia aiuta davvero contro il cancro al seno?

In attesa di ulteriori studi sperimentali in vivo e considerata l’evidenza circa l'effetto protettivo della soia sull'incidenza e la ricorrenza del cancro al seno, il suo consumo moderato sembra essere sicuro e forse benefico per la maggior parte delle donne.

F. Michele Panunzio

F. Michele Panunzio

Biografia:

La prevenzione nutrizionale è la più potente medicina, ma non ama la solitudine. Ancelle le sono tutte le altre discipline mediche. Si accontenta di stare in disparte, ma in cuor suo sa di essere la padrona di casa per accogliere tutti. Non è esclusiva, né ha la puzza sotto il naso. Amo la prevenzione nutrizionale, fu amore a prima vista. Scelsi di fare il medico-igienista, ma anche di laurearmi in nutrizione umana, connubio perfetto per la mia professione. La collettività e l’individuo, il gruppo ed il singolo, i sani ed i malati, la prevenzione nutrizionale è per tutti ed è per sempre. Rispondo alle vostre domande, inviatele a: redazione@ilmattinodifoggia.it

tutti i post dell'autore

Calendario dei post

“Grande è la confusione sotto il cielo. La situazione è eccellente”. La frase attribuita a Mao Tse-tung si presta anche per scrivere della soia in riferimento al cancro mammario, un argomento controverso, ma di grande interesse. Intanto perchè, mentre crolla il consumo di latte vaccino e aumenta quello delle bevande vegetali, soia in testa [1], la Corte di giustizia dell’Unione Europea, in una recente sentenza, afferma che la denominazione di “latte”, “yogurt” o “formaggio” deve essere riservata ai prodotti di origine animale e non a quelli vegetali (Corte di giustizia dell’Unione europea, comunicato stampa n. 63/17 Lussemburgo, 14 giugno 2017, https://curia.europa.eu/). Se, però, andate a leggere le confezioni del presunto “latte di soia” non troverete la dicitura “latte”, bensì di “bevanda a base di soia”, così è anche per il presunto “yogurt”, “formaggi”, ecc.
La situazione diventa ancora più confusa se dobbiamo consigliare di evitare gli alimenti contenenti soia alle donne colpite da cancro mammario, ed in particolare a quelle che assumono alcuni farmaci antitumorali, come ad esempio il Tamoxifene. Ciò in considerazione dell’ipotesi che i fitoestrogeni presenti nella soia possano interferire con i recettori degli estrogeni e quindi vanificare la terapia. Quando la confusione è grande, la situazione è favorevole per un tuffo nella letteratura scientifica per evitare di prendere cantonate. E dalle evidenze scientifiche emerge sempre più importante il ruolo dell’approccio nutrizionale e dietetico per la riduzione del rischio di sviluppare il cancro al seno o sue recidive [2,3].  Lo studio Women’s Healthy Eating and Living (WHEL), condotto su donne malate di cancro alla mammella, ha trovato che una dieta ad alto contenuto di frutta e verdura, fibra alimentare e basso contenuto di grassi saturi ha ridotto il rischio di recidiva del 31% rispetto al gruppo di controllo [4], e che l'assunzione più alta di verdura, in particolare delle crucifere, potenzia l'effetto del tamoxifene, con una riduzione di rischio di recidiva del 44% [5].  Se dimostrate efficaci, queste e altre strategie nutrizionali sono importanti per ridurre il rischio di incidenza del cancro mammario e della sua ricomparsa (recidiva) in chi ne è già stato colpito, e di potenziare gli effetti delle terapie oncologiche sulla neoplasia. 

La soia è emersa come un alimento specifico che può ridurre il rischio di cancro al seno [6] ed è uno degli integratori più comunemente usati dalle pazienti affette da cancro al seno per ridurre il rischio di recidiva [7,8]. Rimane però una considerevole controversia per quanto riguarda la sua sicurezza, in particolare nei sopravvissuti, contro il cancro al seno a causa di effetti estrogenici [9]. La soia, nota anche come Glycine max, contiene la classe dei fitoestrogeni conosciuti come isoflavoni, in particolare genisteina, daidzeina, gliciteina, biochimina A e formononetina [9].  Gli isoflavoni assomigliano alla struttura dei recettori per gli estrogeni e sono in grado di legarsi al recettore specifico per gli estrogeni (ER) in vitro [10], comportandosi come un modulatore selettivo di tali recettori [9]. Per esempio, si è scoperto che gli isoflavoni di soia esercitano un'azione parziale ER agonista e antagonista a seconda delle concentrazioni locali di estrogeni, con proprietà antagoniste in concentrazioni simili ai livelli premenopausali e proprietà agoniste con livelli postmenopausali [9,11-13]. Gran parte del presente dibattito intorno alla soia deriva da evidenti conflitti tra ricerche in vitro e quelle su animali di laboratorio. Infatti, alcuni studi suggeriscono che gli isoflavoni di soia possano aumentare la proliferazione delle cellule tumorali [14], mentre altri mostrano il contrario [15-18]. A causa della cascata dei metaboliti dei micronutrienti, gli effetti degli isoflavoni negli esseri umani sono altrettanto complessi [19] e non ancora tutto è chiaro. Ad esempio, in circa il 30% della popolazione, la daidzeina, uno dei fitoestrogeni della soia, può essere ulteriormente metabolizzata nell'intestino in S-equol, un metabolita con più affinità per ER-beta [20-22]. Altra complicazione è che, oltre all'attività mediata da ER, la soia esercita effetti indipendenti da ER, inclusa l'inibizione del fattore di crescita endoteliale vascolare (VEGF) e gli effetti pro-apoptotici (cioè inducono la morte delle cellule neoplastiche). In particolare, la genisteina inibisce la tirosina chinasi e induce la proteina del soppressore tumorale detta PTEN (Phosphatase and tensin homolog) [23-25]. I risultati della revisione sistematica pubblicata su “PLoS One” di Fritz H et Al. [Soy, red clover, and isoflavones and breast cancer: a systematic review. PLoS One. 2013 Nov 28;8(11):e81968.], una rivista scientifica ad alto impatto, dimostrano che non vi è una ragionevole certezza che la soia aumenti il rischio di cancro al seno o di una sua recidiva. Questa è un’evidenza importante data la controversia esistente sulla relazione tra soia e  cancro al seno. La revisione su Plos One [Fritz H et Al, Plos One. 2013] suggerisce che il consumo di soia può proteggere contro lo sviluppo del cancro della mammella, ma non riduce significativamente il rischio di recidiva del cancro al seno e della mortalità; tuttavia, questi risultati si basano prevalentemente su dati osservazionali. Sono necessari ulteriori trial a lungo termine per definire meglio questi effetti. In particolare, la ricerca deve individuare più chiaramente i possibili sottogruppi di donne che possono beneficiare della soia, basandosi sullo stato del recettore e/o sull'uso della terapia anti-estrogenica. La revisione sistematica di Plos One, suggerisce che, nel frattempo si disponga di ulteriori studi sperimentali in vivo e poiché l'effetto complessivo della soia sembra essere protettivo per l'incidenza e la ricorrenza del cancro al seno, il consumo moderato di soia sembra essere sicuro e forse benefico per la maggior parte delle donne. Molti fattori, tuttavia, influenzano l'attività biologica degli isoflavoni di soia. In primo luogo, gli isoflavoni di soia mostrano una selettività verso ER-beta piuttosto che su quello ER-alfa [26-33]. Questo è importante perché ER-beta sembra essere associato con effetti antiproliferativi e anti-carcinogenici, mentre ER-alfa con la promozione della cancerogenesi, e quest’ultimo è la forma clinicamente misurata nel trattamento delle pazienti affette da cancro al seno [34-35]. Nel seno, il recettore ER-beta si trova nelle cellule epiteliali duttali e lobulari e nelle cellule stromali, mentre quello ER-alfa si trova solo nelle cellule epiteliali e non nello stroma del seno [35]. Inoltre, ER-alfa è il recettore usato per classificare il cancro al seno ER ed è quello attraverso il quale il tamoxifene esercita i suoi effetti antiproliferativi [34,36]. Alcuni Autori hanno suggerito che ER-beta funziona come un possibile soppressore del gene tumorale, evidenziando che ER-beta possa controllare la proliferazione indotta da ER-alfa e che l’espressione di ER-beta  è persa in molti tumori del seno [35,37-38]. Se la soia è preferenzialmente attiva su ER-beta, ciò potrebbe spiegare i suoi effetti chemiopreventivi. In secondo luogo, le evidenze precliniche hanno dimostrato che in condizioni di elevata concentrazione di estrogeni simili ai livelli premenopausali, gli isoflavoni di soia agiscono come ER antagonisti; mentre in condizioni di bassi livelli di estrogeni, paragonabile ai livelli post-menopausali, sono ER agonisti [12,39-40]. Particolare preoccupazione è l'uso di soia tra le donne che ricevono terapia antiestrogenica, come ad esempio l’uso di Tamoxifene. Questo farmaco agisce principalmente attraverso l'ER-alfa, mentre la soia è preferenziale verso ER-beta, il che suggerisce teoricamente un rischio minimo di interazione basato sul legame vincolante del recettore, tuttavia ciò non è ancora stato testato clinicamente [34,36]. Alcune prove preliminari indicano che gli isoflavoni possono avere effetti sinergici con il tamoxifene nei modelli di cancro e, quindi, ridurre lo sviluppo della resistenza al tamoxifene [41-42]. L'attività di legame genisteina, daidzeina, equo e dei loro metaboliti in vitro è di circa il 3% o meno dell'estradiolo per ER-alfa e del 18% o meno per ER-beta [43], mentre l'attività di transattivazione* di questi isoflavoni varia dal 55% all'84% relativamente all'estradiolo, rispetto al 43-55% per il tamoxifene per ER-alfa e ER-beta [43].Tuttavia, occorre prestare attenzione all’integrazione con fitoestrogeni di soia se assunti in presenza del tamoxifene fino a quando non ci sono dati clinici che ne dimostrino la sicurezza con sufficiente ragionevolezza. La revisione citata [Fritz H et Al, Plos One. 2013] non ha rivelato alcuna chiara modifica dell'effetto della soia (come alimento) basato sullo stato menopausale o sullo stato di ER +/- nei pazienti affetti da tumore al seno in grandi studi osservazionali. Tuttavia, ha trovato variazioni in base alla localizzazione geografica.Gli studi condotti nei paesi asiatici, ad esempio, hanno riportato effetti chemiopreventivi rispetto agli studi nei paesi occidentali, i quali hanno più frequentemente trovato risultati nulli. Ciò può essere attribuito alla differenza nei consumi di soia tra queste aree. La dieta tradizionale giapponese, infatti, contiene 6-11g di proteine ​​di soia e 25-50 mg di isoflavoni; i percentili più alti di assunzione di soia negli studi asiatici arrivano fino a 20 g di proteine ​​di soia o 100 mg di isoflavoni al giorno [188]; mentre, tra le popolazioni occidentali è nell'ordine di poche centinaia di microgrammi (mcg) al giorno [29]. Pertanto, è possibile che l'effetto della soia dipenda dalle variazioni genetiche presenti nelle popolazioni asiatiche. Nechuta et al hanno condotto un'analisi dell'effetto della soia nella recidiva del cancro al seno, esaminando anche le variazioni etniche [44]. Ebbene, anche dopo aver escluso le donne di origine asiatico-americana dalle elaborazioni statistiche, restava l'associazione inversa tra consumo di soia e recidiva di cancro mammario, minando il suggerimento che l'effetto della soia dipenda dalla differenza genetica tra etnie [44].La già citata revisione pubblicata su Plos One conclude affermando che: “La soia non sembra influenzare i livelli di estrogeni circolanti o esercitare effetti estrogeni simili ai tessuti bersaglio. Le prove sono insufficienti nel dimostrare chiari effetti del consumo di soia, o di integrazione, sulla riduzione delle caldane nei pazienti affetti da cancro al seno. I dati osservazionali suggeriscono che l'assunzione più elevata di soia, coerente con quella di una dieta tradizionale giapponese, può essere protettiva contro lo sviluppo del cancro della mammella, nonché la ricorrenza e la mortalità del cancro al seno, anche se vi è la necessità di studi clinici per confermare questa relazione. Fino a quando non ci sono ulteriori dati che ne supportano la sicurezza, si raccomanda attenzione nell’avvalersi di integratori ad alta dose di isoflavoni nei pazienti con cancro al seno”.Per un uso moderato della soia, così come suggerisce la revisione di Plos One, si può prendere in considerazione la concentrazione degli isoflavoni negli alimenti e bevande da questa derivati. Ed il contenuto di isoflavoni varia notevolmente per 100 grammi di prodotto: si va dalla farina (Kinako) con 199 mg al Miso con 43 mg/100 g; dal Tofu  con 28 mg alla bevanda di soia 9 mg e dai Burger di soia con 3 mg all’olio di soia con 0,0 mg (USDA Database for Isoflavone Content of Selected Foods, 2001). Pertanto, in conclusione, per un uso moderato di soia, sarà meglio orientarsi verso quei prodotti con un basso contenuto di fitoestrogeni.

* Con il processo di transattivazione le proteine regolative aumentano la capacità di trascrizione della RNA-polimerasi e dei fattori generali di trascrizione (da Enciclopedia online Treccani, disponibile al sito http://www.treccani.it/) 

Bibliografia

1 . Marco Frojo. Crolla il latte, la prima colazione va ko. La Repubblica-Economia, 8 maggio 2016 (disponibile all’indirizzo http://www.repubblica.it/economia).
2 . Bandera EV, King M, Chandran U, Paddock LE, Rodriguez-Rodriguez L et al. (2011) Phytoestrogen consumption from foods and supplements and epithelial ovarian cancer risk: a population-based case control study. BMC Womens Health 11: 40. doi: 10.1186/1472-6874-11-40. PubMed: 21943063.
3 . Barnes S, Prasain J, D'Alessandro T, Arabshahi A, Botting N et al. (2011) The metabolism and analysis of isoflavones and other dietary polyphenols in foods and biological systems. Food Funct 2: 235-244. doi:10.1039/c1fo10025d. PubMed: 21779561.
4 . Bhanot A, Sharma R, Noolvi MN (2011) Natural sources as potential anti-cancer agents: A review. International Journal of Phytomedicine 3: 09-26.
5 . Body JJ (2011) How to manage postmenopausal osteoporosis? Acta Clin Belg 66: 443-447. PubMed: 22338309.
6. Wu AH, Yu MC, Tseng CC, Pike MC (2008) Epidemiology of soy exposures and breast cancer risk. [Review] [40 refs]. Br J Cancer 98: 9-14 doi:10.1038/sj.bjc.6604145. PubMed: 18182974.
7 . Harris PF, Remington PL, Trentham-Dietz A, Allen CI, Newcomb PA (2002) Prevalence and treatment of menopausal symptoms among breast cancer survivors. J Pain Symptom Manage 23: 501-509. PubMed: 12067774.
8 . Lammersfeld CA, King J, Walker S, Vashi PG, Grutsch JF et al. (2009) Prevalence, sources, and predictors of soy consumption in breast cancer. Nutr J 8: 2. doi:10.1186/1475-2891-8-2. PubMed: 19159489.
9 . Hwang CS, Kwak HS, Lim HJ, Lee SH, Kang YS et al. (2006) Isoflavone metabolites and their in vitro dual functions: they can act as an estrogenic agonist or antagonist depending on the estrogen concentration. J Steroid Biochem Mol Biol 101: 246-253. doi:10.1016/j.jsbmb.2006.06.020. PubMed: 16965913.
10 . Kostelac D, Rechkemmer G, Briviba K (2003) Phytoestrogens modulate binding response of estrogen receptors alpha and beta to the estrogen response element. J Agric Food Chem 51: 7632-7635. doi:10.1021/jf034427b. PubMed: 14664520.
11 . Ju YH, Allred KF, Allred CD, Helferich WG (2006) Genistein stimulates growth of human breast cancer cells in a novel, postmenopausal animal model, with low plasma estradiol concentrations. Carcinogenesis 27: 1292-1299. doi:10.1093/carcin/bgi370. PubMed: 16537557.
12 . Velders M, Solzbacher M, Schleipen B, Laudenbach U, Fritzemeier KH et al. (2010) Estradiol and genistein antagonize the ovariectomy effects on skeletal muscle myosin heavy chain expression via ER-beta mediated pathways. J Steroid Biochem Mol Biol 120: 53-59. doi:
10.1016/j.jsbmb.2010.03.059. PubMed: 20347979.
13 . Qin W, Zhu W, Shi H, Hewett JE, Ruhlen RL et al. (2009) Soy isoflavones have an antiestrogenic effect and alter mammary promoter hypermethylation in healthy premenopausal women. Nutr Cancer 61: 238-244. doi:10.1080/01635580802404196. PubMed: 19235040.
14 . van Duursen MB, Nijmeijer SM, de Morree ES, de Jong PC, van den Berg M (2011) Genistein induces breast cancer-associated aromatase and stimulates estrogen-dependent tumor cell growth in in vitro breast cancer model. Toxicology 289: 67-73. doi:10.1016/j.tox.2011.07.005. PubMed: 21854827.
15 . Morito K, Hirose T, Kinjo J, Hirakawa T, Okawa M et al. (2001) Interaction of phytoestrogens with estrogen receptors alpha and beta. Biol Pharm Bull 24: 351-356. PubMed: 11305594.
16 . Chen J, Zeng J, Xin M, Huang W, Chen X (2011) Formononetin induces cell cycle arrest of human breast cancer cells via IGF1/ PI3K/Akt pathways in vitro and in vivo. Horm Metab Res 43: 681-686. doi:10.1055/s-0031-1286306. PubMed: 21932171.
17 . Rajah TT, Du N, Drews N, Cohn R (2009) Genistein in the presence of 17beta-estradiol inhibits proliferation of ERbeta breast cancer cells. Pharmacology 84: 68-73. doi:10.1159/000226123. PubMed: 19556829.
18 . Imhof M, Molzer S (2008) Effects of soy isoflavones on 17betaestradiol-induced proliferation of MCF-7 breast cancer cells. Toxicol In Vitro 22: 1452-1460. doi:10.1016/j.tiv.2008.04.018. PubMed: 18554862.
19 . An G, Morris ME (2011) The sulfated conjugate of biochanin A is a substrate of breast cancer resistant protein (ABCG2). Biopharm Drug Dispos 32: 446-457. doi:10.1002/bdd.772. PubMed: 21910126.
20 . Boni V, Dominguez I, Garcia Velloso MJ, Lopez-Vega JM, Martinez P, et al. (2011) Bevacizumab changes in patients with naive, stage II-III breast cancer assessed by 18F-fluoromisonidazole and 18Ffluorotymidine PET-CT. Journal of Clinical Oncology. Conference: ASCO Annual Meeting 2011 Chicago, IL United States. Conference Start: 20110603. Conference End: 20110607. Conference Publication: (varpagings) 29: 15 Suppl 1.
21 . Boucher BA, Cotterchio M, Anderson LN, Kirsh VA, Kreiger N, et al. (2011) Use of supplements containing isoflavones (phytoestrogens) and breast cancer risk: Case control study among women in ontario, Canada. American Journal of Epidemiology Conference: 3rd North American Congress of Epidemiology Montreal, QC Canada. Conference Start: 20110621. Conference End: 20110624. Conference Publication: (var.pagings) 173: S87.
22 . Boucher BA, Cotterchio M, Harris SA, Kirsh VA, Kreiger N, et al. (2011) Phytoestrogen food and supplement intake among women newly diagnosed with breast cancer. American Journal of Epidemiology Conference: 3rd North American Congress of Epidemiology Montreal,
QC Canada. Conference Start: 20110621. Conference End: 20110624. Conference Publication: (var.pagings) 173: S87.
23 . Park K, Choi K, Kim H, Kim K, Lee MH et al. (2009) Isoflavonedeprived soy peptide suppresses mammary tumorigenesis by inducing apoptosis. Exp Mol Med 41: 371-381. PubMed: 19322027.
24 . Dave B, Eason RR, Till SR, Geng Y, Velarde MC et al. (2005) The soy isoflavone genistein promotes apoptosis in mammary epithelial cells by inducing the tumor suppressor PTEN. Carcinogenesis 26: 1793-1803. doi:10.1093/carcin/bgi131. PubMed: 15905199.
25 . Ravindranath MH, Muthugounder S, Presser N, Viswanathan S (2004) Anticancer therapeutic potential of soy isoflavone, genistein. Adv Exp Med Biol 546: 121-165. doi:10.1007/978-1-4757-4820-8_11. PubMed: 15584372.

26 . Zhu YY, Zhou L, Jiao SC, Xu LZ (2011) Relationship between soy food intake and breast cancer in China. Asian Pac J Cancer Prev 12: 2837-2840. PubMed: 22393950.
27 . Cho YA, Kim J, Park KS, Lim SY, Shin A et al. (2010) Effect of dietary soy intake on breast cancer risk according to menopause and hormone receptor status. Eur J Clin Nutr 64: 924-932. doi:10.1038/ejcn.2010.95. PubMed: 20571498.
28 . dos SSI, Mangtani P, McCormack V, Bhakta D, McMichael AJ et al. (2004) Phyto-oestrogen intake and breast cancer risk in South Asian women in England: findings from a population-based case-control study. Cancer Causes Control 15: 805-818. doi:10.1023/B:CACO. 0000043431.85706.d8. PubMed: 15456994.
29 . Touillaud MS, Pillow PC, Jakovljevic J, Bondy ML, Singletary SE et al. (2005) Effect of dietary intake of phytoestrogens on estrogen receptor status in premenopausal women with breast cancer. Nutr Cancer 51: 162-169. PubMed: 15860438.
30 . Wang Q, Wang YP, Li JY, Yuan P, Yang F et al. (2010) Polymorphic catechol-O-methyltransferase gene, soy isoflavone intake and breast cancer in postmenopausal women: a case-control study. Chin J Cancer 29: 683-688. doi:10.5732/cjc.009.10700. PubMed: 20591221.

31 . Dorjgochoo T, Gu K, Zheng Y, Kallianpur A, Chen Z et al. (2011) Soy intake in association with menopausal symptoms during the first 6 and 36 months after breast cancer diagnosis. Breast Cancer Res Treat 130: 879-889. doi:10.1007/s10549-010-1096-4. PubMed: 20703939.
32 . Kang X, Zhang Q, Wang S, Huang X, Jin S (2010) Effect of soy isoflavones on breast cancer recurrence and death for patients receiving adjuvant endocrine therapy. CMAJ 182: 1857-1862. doi: 10.1503/cmaj.091298. PubMed: 20956506.
 
33 . Lee SA, Shu XO, Li H, Yang G, Cai H et al. (2009) Adolescent and adult soy food intake and breast cancer risk: results from the Shanghai Women's Health Study. Am J Clin Nutr 89: 1920-1926. doi:10.3945/ ajcn.2008.27361. PubMed: 19403632.
 
34 . Shu XO, Zheng Y, Cai H, Gu K, Chen Z et al. (2009) Soy food intake and breast cancer survival. JAMA 302: 2437-2443. doi:10.1001/jama. 2009.1783. PubMed: 19996398.
 
35 . Iwasaki M, Inoue M, Otani T, Sasazuki S, Kurahashi N et al. (2008) Plasma isoflavone level and subsequent risk of breast cancer among Japanese women: a nested case-control study from the Japan Public Health Center-based prospective study group. J Clin Oncol 26:1677-1683. doi:10.1200/JCO.2007.13.9964. PubMed: 18316793.
 
36 . Wu AH, Stanczyk FZ, Hendrich S, Murphy PA, Zhang C et al. (2000) Effects of soy foods on ovarian function in premenopausal women. Br J Cancer 82: 1879-1886. doi:10.1054/bjoc.1999.1218. PubMed: 10839307.
 
37 . Dooley WC, Hendricks C, Gusev Y, Shockney L (2006) Internet based double-blind cross-over clinical trial to test efficacy of high dose isoflavone soy in controlling breast cancer survivor hot flashes. Journal of Clinical Oncology 24: 36s. doi:10.1200/JCO.2004.00.7617.
38 . MacGregor CA, Canney PA, Patterson G, McDonald R, Paul J (2005) A randomised double-blind controlled trial of oral soy supplements versus placebo for treatment of menopausal symptoms in patients with early breast cancer. Eur J Cancer 41: 708-714. doi:10.1016/j.ejca. 2005.01.005. PubMed: 15763646.
39 . Nikander E, Kilkkinen A, Metsä-Heikkilä M, Adlercreutz H, Pietinen P et al. (2003) A randomized placebo-controlled crossover trial with phytoestrogens in treatment of menopause in breast cancer patients. Obstet Gynecol 101: 1213-1220. doi:10.1016/S0029-7844(03)00232-1. PubMed: 12798527.
40 . Van Patten CL, Olivotto IA, Chambers GK, Gelmon KA, Hislop TG et al. (2002) Effect of soy phytoestrogens on hot flashes in postmenopausal women with breast cancer: a randomized. Controlled Clinical Trials - Journal of Clinical Oncology 20: 1449-1455.
41 . Quella SK, Loprinzi CL, Barton DL, Knost JA, Sloan JA et al. (2000) Evaluation of soy phytoestrogens for the treatment of hot flashes in breast cancer survivors: A North Central Cancer Treatment Group Trial. J Clin Oncol 18: 1068-1074. PubMed: 10694559.
 
42 . Messina M, Wu AH (2009) Perspectives on the soy-breast cancer relation. Am J Clin Nutr 89: 1673S-1679S. doi:10.3945/ajcn. 2009.26736V. PubMed: 19339397.
 
43 . Chen J, Liu L, Hou R, Shao Z, Wu Y et al. (2011) Calycosin promotes proliferation of estrogen receptor-positive cells via estrogen receptors and ERK1/2 activation in vitro and in vivo. Cancer Lett 308: 144-151. doi:10.1016/j.canlet.2011.04.022. PubMed: 21612861.
44 . Koehler KF, Helguero LA, Haldosén LA, Warner M, Gustafsson JA (2005) Reflections on the discovery and significance of estrogen receptor beta. Endocr Rev 26: 465-478. doi:10.1210/er.2004-0027. PubMed: 15857973.

Il Castello Edizioni

Verba puerpera

Prezzo di vendita 20,00

Verba puerpera

di Giovanni Cipriani

 


L’inventario delle situazioni che controllano il momento del parto in Roma antica si sostanzia in uno stupefacente deposito di superstizioni e di ricette, in cui la magia spadroneggia con i suoi principi di carattere analogico e simpatetico e di cui il folklore locale conserva vivida traccia; non mancano altresì le specifiche ‘parole del parto’, connotate - ieri come oggi - da un sofferto intreccio di paura e di fede, com’è naturale nei delicati ‘riti di passaggio’.

 
Il ruolo della Scuola nella tradizione dei classici latini

Prezzo di vendita 40,00

Il ruolo della Scuola nella tradizione dei classici latini

di AA.VV.

Non si può non convenire sul fatto che l’analisi del Fortleben dei classici nel loro impiego scolastico costituisce una ulteriore occasione di riflessione sulla capacità impressionante degli antichi di precorrere i tempi anche in una sfera nevralgica e quanto mai attuale come quella didattica.

 
Premio Lupo 2015

Prezzo di vendita 20,00

Premio Lupo 2015

di AA. VV.

Il concorso letterario “Premio Lupo” nasce nel 2006 su iniziativa dell’Amministrazione comunale di Roseto Valfortore (FG), quando, al fine di generare novelle da utilizzarsi per la realizzazione di cortometraggi, si ritenne di promuovere un concorso letterario. Perché “Premio Lupo”? Si è voluto intestare il concorso al lupo, abitante supremo, austero e intelligente di questo territorio, in ragione di una comunanza rappresentativa delle diverse realtà presenti sui Monti Dauni (30 comuni).

 
Rico Garofalo, una vita per la musica

Prezzo di vendita 20,00

Rico Garofalo, una vita per la musica

di Marcello e Riccardo Garofalo

 


«Il suo rapporto con il piano era una straordinaria relazione d’amore: nelle mani del Maestro il piano subiva una trasfigurazione figurale, da oggetto inanimato ad essere vivente, da strumento musicale a confidente, ad interlocutore, testimone attento delle sue ricerche continue per ottenere brillanti esecuzioni».

Gaetano Zenga

 
Vernacolo in musica 2

Prezzo di vendita 25,00

Vernacolo in musica 2

di Alfredo Amatruda - Sereno Labbozzetta

Questo secondo volume di raccolta di canzoni in dialetto foggiano completa il primo "Vernacolo in Musica" e ha ancora una volta il merito di mettere in mostra pregevoli testi dei poeti dialettali Marisa Amatruda, Osvaldo Anzivino, Alfredo Ciannameo, Giuseppe Esposto, Raffaele Lepore, Urbano Marano, Guido Mucelli, Raffaele Pagliara, Ottavio De Stefano, Amelia Rabbaglietti, Raffaele Ventura, nonché - oltre ovviamente a Sereno Labbozzetta e Alfredo Amatruda - i compositori Ferdinando e Rico Garofalo e la stessa Mariateresa Labbozzetta. Un vero patrimonio culturale che abbraccia ormai un secolo e che va aggiornato e rivalutato.

 
Premio Lupo 2016

Prezzo di vendita 20,00

Premio Lupo 2016

di AA.VV.

Quattro parole, “Facciamo un concorso letterario”. La sfida era stata aperta. “Lo chiameremo “Premio Lupo” - dissi, in onore del nostro territorio che, per similitudine, ha visto nello scorso secolo una netta diminuzione della presenza dei suoi abitanti e del braccato animale, migrati a fiotti altrove. Eravamo tutti perplessi e non solo per il nome del concorso... Ma per sfida o per incoscienza intraprendemmo un percorso che, pur essendo molto impegnativo, è ricco di grandi soddisfazioni. Seminare su terreno incolto è sempre impresa ardua, ne sanno qualcosa i nostri contadini, ma a volte loro stessi, scarpe grosse e cervello fino, ci hanno dimostrato di saper ottenere, da incolti e pascoli, grandi risultati. Tanto sta avvenendo per il progetto “Premio Lupo”. Impensabile concepire nel lontano 2006 il ‘raccolto’ del 2016...

 
Foggiani

Prezzo di vendita 15,00

Foggiani

di Gioacchino Rosa Rosa

«Quando un cambiamento avviene in un modo sufficientemente lento, sfugge alla coscienza e non suscita  nella maggior parte dei casi alcuna reazione, alcuna opposizione, alcuna rivolta». Olivier Clerc, "Storia di una ranocchia"

 
Follia d'amore

Prezzo di vendita 20,00

Follia d'amore

di Francesca Sivo

In che modo bisogna amare? Perché mai l’essere umano è spinto ad andare alla ricerca di una passione erotica che gli provoca sofferenza e che la ragione, invece, senza appello condanna?

 
FOREVER

Prezzo di vendita 15,00

FOREVER

di Michele Panunzio

Questo libro è il frutto di un serio corteggiamento: tra Michele Panunzio, l'autore, e i suoi tantissimi e attentissimi lettori che ogni domenica mattina lo aspettano al varco di internet per leggere un suo nuovo post del blog "Forever" che tiene su "Il Mattino di Foggia"

 
Aspetti della Fortuna dell'Antico nella Cultura Europea

Prezzo di vendita 20,00

Aspetti della Fortuna dell'Antico nella Cultura Europea

di Sergio Audano - Giovanni Cipriani (a cura di)

Si avverte oggi il bisogno urgente di una concreta proposta culturale, etica, politica che contribuisca a ricostruire il tessuto connettivo di una società troppo sfilacciata e angosciata. Può questo volume offrire un contributo in questa direzione? È un tentativo. Ogni momento di crisi apre grandi interrogativi che coinvolgono in radice l’esistenza umana, nelle sue problematiche e nelle sue dinamiche: vale, quindi, la pena intensificare il dialogo tra noi, che viviamo questa fase complessa del XXI secolo, e la civiltà antica attraverso le tante mediazioni ed esperienze che sono state elaborate nel corso del tempo.

 
I miti dei mitici alunni della I D

Prezzo di vendita 15,00

I miti dei mitici alunni della I D

di AA.VV.

«So che ogni interpretazione impoverisce il mito e lo soffoca: coi miti non bisogna aver fretta; è meglio lasciarli depositare nella memoria, fermarsi a meditare su ogni dettaglio, ragionarci sopra senza uscire dal loro linguaggio d’immagini. La lezione che possiamo trarre da un mito sta nella letteralità del racconto, non in ciò che vi aggiungiamo noi dal di fuori».

Italo Calvino

 
Il lumicino della Speranza

Prezzo di vendita 12,00

Il lumicino della Speranza

di Piero Cicolella

La storia d’amore tra Mattia e Carol è sconvolta da un evento lieto ma allo stesso tempo tragico, che ne cambierà radicalmente la vita sentimentale. Solo grazie alla forza della speranza e al loro grande amore i due protagonisti riusciranno ad affrontare e superare le avversità della vita.

 
Non domini nostri sed duces

Prezzo di vendita 20,00

Non domini nostri sed duces

di Andrea Musio - Tiziana Ragno - Antonella Tedeschi

«I rapporti di forza tra antico e moderno sembrano pendere in favore della modernità o, per meglio dire, della sua capacità di rifarsi ai modelli modificandone contenuti e connotati. Il presente, insomma, condiziona – è ovvio – la percezione del passato. E, questo, anche in vista della costruzione di identità e immaginari comuni: il ricorso a paradigmi già noti garantisce – o, dovremmo dire, dovrebbe garantire – che si realizzi un’immagine coerente e condivisa dell’attualità. 

 
Salvatore Tatarella

Prezzo di vendita 15,00

Salvatore Tatarella

di Natale Labia

«Salvatore, mio fratello, la parte migliore di me, il superamento di me stesso, è sindaco di Cerignola» Pinuccio Tatarella (Cerignola 10.12.1993)

 
Sono solo uno che fa click

Prezzo di vendita 35,00

Sono solo uno che fa click

di Michele Sepalone

Un fotoracconto di Foggia, dei suoi cittadini e dei momenti salienti che la città ha vissuto negli ultimi anni. Dai paesaggi di rara bellezza, all'impegno civico, al mondo della cultura e del teatro, Sepalone racconta attraverso i suoi scatti cos'è Foggia attraverso le sue infinite sfaccettature

 
In nome dell'olio italiano

Prezzo di vendita 25,00

In nome dell'olio italiano

di Colomba Mongiello

Un prodotto agroalimentare assolutamente tipico dell'Italia: l'olio. Una parlamentare appassionata e caparbia: Colomba Mongiello. 5 anni di lavoro per una giusta causa: tutelare la qualità e l'identità dell'extravergine made in Italy.

 
Maria, la canzone triste

Prezzo di vendita 10,00

Maria, la canzone triste

di Sofia Pia Annarelli

 «Maria, la canzone triste sviluppa, senza lamentosi pietismi, la vicenda di Maria, orfana di una giovane coppia morta durante la strage di Capaci, rimasta segnata nel fisico e nell’animo, e della sua crescita verso una sofferta consapevolezza di sé. Quello che sorprende è il modo con cui Sofia Pia Annarelli modula lo stile con l’alternare vari piani narrativi e registri stilistici e con un’attenta contestualizzazione della storia» (Mariolina Cicerale).

 
I racconti del cortile

Prezzo di vendita 15,00

I racconti del cortile

di Alberto Mangano

 Quanto tempo abbiamo trascorso sotto casa, chi in un cortile, chi in mezzo alla strada! Quante giornate ci son sembrate noiose perché esattamente l’una uguale all’altra! Eppure proprio quelle giornate sono risultate fondamentali per la nostra crescita, quella che ci ha permesso di arrivare ad essere come quegli adulti che allora osservavamo con distacco e ammirazione al tempo stesso.

 
VelEni

Prezzo di vendita 13,00

VelEni

di Fabio Amendolara

Poteri forti, fortissimi, che muovono soldi, faccendieri e barbe finte, che decidono le sorti energetiche ed economiche del Paese, e che hanno potere di vita e di morte. Un intrigo tutto italiano che ha sullo sfondo l’ombra della mafia siciliana. Personaggi di primo piano della Prima Repubblica, rimasti più o meno nascosti, muovono le pedine su uno scacchiere alla cui base ci sono potere e petrolio; figure importanti, poi annoverate tra i martiri dello Stato, mostrano un’altra faccia e intellettuali considerati tutti d’un pezzo si lasciano condizionare da un padrone o dal denaro. Un testimone importante viene ignorato, con molta probabilità conosceva una parte della storia che è rimasta segreta e che forse lo rimarrà per sempre.

 
TraPassato&Presente

Prezzo di vendita 35,00

TraPassato&Presente

di AA.VV.

Le diverse forme intellettuali della cultura moderna sono debitrici verso la grande esperienza della civiltà antica. Eppure, il modello culturale a centralità umanistica viene ripetutamente esposto al rischio di essere emarginato dalla scuola, poi dall’università, e infine dalla coscienza comune della nazione.

 
Un invito, poi un viaggio

Prezzo di vendita 15,00

Un invito, poi un viaggio

di Alessia Roberta Scopece

Quattro ragazzi che insieme, con i loro strumenti, hanno suonato in tre continenti e condiviso il palcoscenico con alcune delle più famose band mondiali riescono a portare oltre 200 giovani in Terra Santa. Otto giorni di meraviglia, amicizia e nuove consapevolezze trascorsi in uno dei luoghi più ricchi di Storia del pianeta vengono raccontati con ironia e profondità riflessiva nelle pagine di questa graphic novel.

 
Antiquam exquirite matrem

Prezzo di vendita 25,00

Antiquam exquirite matrem

di AA.VV.

Da subito best-seller, alla pari del suo modello, l’Eneide si fa modello essa stessa, entrando nell’immaginario culturale e offrendosi quale inesauribile forziere di esemplarità, analogie, metafore, sentenze. Evidentemente, appartiene al ‘tesoro’ che ne deriva il titolo di questo nostro libro: antiquam exquirite matrem. L’emistichio è, notoriamente, stralciato dal comando del Timbreo a «cercar l’antica madre»: male inteso, l’oracolo fuorvia i Troiani, sicché, la trama che avrebbe potuto / dovuto essere svanisce a causa di (o semmai grazie a) questo fraintendimento, che genera errores e, con gli errores, la ‘vera’ storia del viaggio di Enea. Per altri versi, questa frase ci è parsa emblematica un po’ del lavoro esegetico, che ora spiega, ora tradisce il testo; un po’ di quello degli imitatori, che intendendo o fraintendendo, fanno comunque un testo nuovo.

 
Le storie dei SIAN

Prezzo di vendita 15,00

Le storie dei SIAN

di AA.VV.

Interviste ai direttori del Servizio di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione a margine del III Seminario Nazionale "Integrazione tra sicurezza alimentare e nutrizionale" (Foggia, 5-7 maggio 2016)

 
Il figlio di NessuNo

Prezzo di vendita 20,00

Il figlio di NessuNo

di Gino, Paolo e Vittorio Frattulino

Mino Capocollo nel momento della morte del padre Amleto viene a conoscenza di un terribile segreto: coloro che credeva i suoi genitori in realtà sono dei perfetti estranei

 
Premio Lupo 2016 - Sezione pittura

Prezzo di vendita 25,00

Premio Lupo 2016 - Sezione pittura

di AA. VV.

«L’arte è capace di esprimere e rendere visibile il bisogno dell’uomo di andare oltre ciò che si vede, manifesta la sete e la ricerca dell’infinito. Anzi, è come una porta aperta verso l’infinito, verso una bellezza e una verità che vanno al di là del quotidiano. E un’opera d’arte può aprire gli occhi della mente e del cuore, sospingendoci verso l’alto». (Papa Benedetto XVI)

 

Prezzo di vendita 20,00

Aspetti della Fortuna dell'Antico nella Cultura Europea

di AA.VV.

Si avverte oggi il bisogno urgente di una concreta proposta culturale, etica, politica che contribuisca a ricostruire il tessuto connettivo di una società troppo sfilacciata e angosciata. Può questo volume offrire un contributo in questa direzione? È un tentativo. Ogni momento di crisi apre grandi interrogativi che coinvolgono in radice l’esistenza umana, nelle sue problematiche e nelle sue dinamiche: vale, quindi, la pena intensificare il dialogo tra noi, che viviamo questa fase complessa del XXI secolo, e la civiltà antica attraverso le tante mediazioni ed esperienze che sono state elaborate nel corso del tempo.

 
Il Foggia del '76

Prezzo di vendita 15,00

Il Foggia del '76

di Giuseppe Baldassarre - Domenico Carella

«Di quel campionato vinto dal Foggia di Balestri ricordo due promettenti giovani della primavera: Corrado Tamalio, lanciato in casa contro la Reggiana, che fece esplodere lo Zaccheria con un gol superbo all’esordio, e Moreno Grilli, che firmò a La Favorita il gol che valse l’1-1 contro il Palermo. Due ragazzi, Tamalio e Grilli, che Roberto Balestri aveva allevato con la mollichella al Florio, centro di allenamento della formazione Primavera. Entrambi hanno fatto una buona carriera e io li ricordo con molto affetto».

 

 
Processo farsa: un'invenzione di Terenzio e Molière

Prezzo di vendita 15,00

Processo farsa: un'invenzione di Terenzio e Molière

di Antonella Tedeschi

L’indagine relativa agli aspetti strutturali, linguistici e tematici delle sezioni della fabula terenziana, che maggiormente hanno influenzato la stesura di Molière, gettano luce sulla fucina dove ha lavorato il commediografo francese, che sapientemente ha adattato molteplici elementi e ha ‘confuso’ echi antichi e moderni, dotandoli di stilemi comici personalissimi.

 
Ciccio Patino

Prezzo di vendita 20,00

Ciccio Patino

di Domenico Carella

Patino era un’ala di quelle di un tempo mai passato di moda che vivevano ai confini del rettangolo; quasi una sorta di reclusi dentro una striscia piccolissima di campo, per preparare poi gli scatti, i dribbling e gli allunghi, i cross per le teste dorate di Nocera e Oltramari, di Matteo Rinaldi che avanzava ad ogni calcio d’angolo come gli capitò di fare, tra l’incredulità collettiva, a Firenze nel debutto assoluto in serie A, segnando un gol che ammutolì lo stadio.

 
Aspetti della Fortuna dell'Antico nella Cultura Europea

Prezzo di vendita 25,00

Aspetti della Fortuna dell'Antico nella Cultura Europea

di AA.VV.

Si avverte oggi il bisogno urgente di una concreta proposta culturale, etica, politica che contribuisca a ricostruire il tessuto connettivo di una società troppo sfilacciata e angosciata. Può questo volume offrire un contributo in questa direzione? È un tentativo. Ogni momento di crisi apre grandi interrogativi che coinvolgono in radice l’esistenza umana, nelle sue problematiche e nelle sue dinamiche: vale, quindi, la pena intensificare il dialogo tra noi, che viviamo questa fase complessa del XXI secolo, e la civiltà antica attraverso le tante mediazioni ed esperienze che sono state elaborate nel corso del tempo.

 
Premio Lupo 2015 - Sezione Pittura

Prezzo di vendita 25,00

Premio Lupo 2015 - Sezione Pittura

di AA.VV.

La pittura, in tutte le sue espressioni, rappresenta il linguaggio comune di tutte le arti attraverso il tempo della creatività umana. Se osserviamo i grandi capolavori, ci rendiamo conto che in essi troviamo tante suggestioni, emozioni, ricordi, nonché un forte senso di compattezza, una costante circolazione di idee sempre innovative e una enorme quantità di modelli figurativi...

 
Presenze del classico tra Tarda Antichità e Medioevo

Prezzo di vendita 25,00

Presenze del classico tra Tarda Antichità e Medioevo

di Marisa Squillante

Nel volume rifluiscono sette studi che indagano testi legati da un comune filo conduttore, costituito dalla riflessione sul massiccio riuso del classico operato, in modalità differenti, dai secoli della tarda antichità e dell’alto Medioevo.

 
Il carme su San Michele Arcangelo di Flodoardo di Reims

Prezzo di vendita 20,00

Il carme su San Michele Arcangelo di Flodoardo di Reims

di Francesca Sivo


Il poeta francese condensa gli elementi più significativi della leggenda micaelica di matrice garganica, seguendo l’ordine in cui essa viene narrata nel cosiddetto "Liber de apparitione sancti Michaelis in monte Gargano": l’anonima operetta agiografica che, narrando soprattutto le manifestazioni dell’Arcangelo sul promontorio dauno, rappresenta la leggenda di fondazione del più antico dei luoghi alti dell’Occidente europeo a lui dedicati

 
Forever 2018

Prezzo di vendita 20,00

Forever 2018

di Michele F. Panunzio


«La prevenzione nutrizionale è la più potente medicina, ma non ama la solitudine; ancelle le sono tutte le altre discipline mediche. Si accontenta di stare in disparte, ma in cuor suo sa di essere la padrona di casa per accogliere tutti. Non è esclusiva, né ha la puzza sotto il naso. La collettività e l’individuo, il gruppo e il singolo, i sani e i malati, la prevenzione nutrizionale è per tutti ed è per sempre»

 
Son'io, Marina

Prezzo di vendita 15,00

Son'io, Marina

di Michele Sisbarra

Marina aveva sempre concepito la vita come un frammento di concretezza nell’immaterialità del nulla. Sì, il nulla, quello che la precede e che sarà dopo di lei, dopo ognuno di noi. Un peso che inconsapevolmente si portava dietro da troppo tempo

 
Passando di là, gettate un fiore

Prezzo di vendita 15,00

Passando di là, gettate un fiore

di G. Cipriani - A. Tedeschi - V. Vescera

In occasione del I°‭ ‬Centenario della Prima Guerra Mondiale si è voluto recuperare un episodio bellico che ne ha segnato l’incipit‭, ‬all’alba del 24‭ ‬maggio 1915‭: ‬l’affondamento‭, ‬al largo di Vieste‭, ‬del cacciatorpediniere‭ ‬‘Turbine’‭ ‬da parte dell’incrociatore austriaco Helgoland‭. 

 
Multas per gentes: il confronto con l'altro

Prezzo di vendita 20,00

Multas per gentes: il confronto con l'altro

di AA.VV.

«A molti, individui o popoli, può accadere di ritenere, più o meno consapevolmente, che “ogni straniero è nemico”. Per lo più questa convinzione giace in fondo agli animi come una infezione latente; [...] quando questo avviene, [...] allora, al termine della catena, sta il Lager» (Primo Levi, Se questo è un uomo, 1947).

 
In nome dell'olio italiano

Prezzo di vendita 25,00

In nome dell'olio italiano

di Colomba Mongiello

 
Donne di carta

Prezzo di vendita 18,00

Donne di carta

di Mara Cinquepalmi

 
Virgilio sul set

Prezzo di vendita 20,00

Virgilio sul set

di Andrea Musio

Se un classico si riconosce - come affermava Calvino - anche perché «non ha mai finito di dire quel che ha da dire», cosa avviene quando il classico più vitale e rappresentativo della latinità incontra il linguaggio contemporaneo più diffuso e prolifico? Quali sono gli avvincenti processi di riscrittura intervenuti fra i versi virgiliani e la loro trasposizione sul grande schermo?