I libri che liberano le tue emozioni

Best Sellers

Dal 18 al 20 settembre una tre giorni di eventi

"EAT", premiati i vincitori del concorso "@T-Tratti" e presentato il film “Ameluk”

Prima giornata, ieri, per la manifestazione delle "Emozioni dell'Alto Tavoliere" organizzata dal Gal Daunia Rurale

"EAT", premiati i vincitori del concorso "@T-Tratti" e presentato il film “Ameluk”

Un momento della premiazione di @T-Tratti

Premi per le tre sezioni in concorso: fotografia, cortometraggio e brano musicale. Omaggio al fumettista Andrea Pazienza con la proiezione del film di Mimmo Mancini. Oggi seconda giornata di appuntamenti prettamente dedicati all'enogastronomia.

Comincia dai giovani la kermesse di “EAT-Emozioni dell'Alto Tavoliere”, la manifestazione organizzata dal Gal Daunia Rurale che animerà la città di San Severo fino a domenica 20 settembre.

Nel chiostro del MAT-Museo dell'Alto Tavoliere si è svolta la premiazione del “Concorso @T-Tratti” che nei mesi scorsi aveva coivolto gli under 35 dei comuni del territorio del Gal, invitandoli a inviare fotografie, cortometraggi e brani musicali ispirati all'Alto Tavoliere.

Delle 30 opere pervenute, solo il primo classificato per ognuna delle tre categorie ha vinto l'ambito premio dei mille euro spendibili in attrezzature fotografiche, musicali e per la produzione di cortometraggi. L'insindacabile giudizio della giuria, composta da rappresentanti del Gal, dalla direttrice del Museo dell'Alto Tavoliere, Elena Antonacci, dal regista e produttore cinematografico Roberto Moretto e dal fotografo Antonio Soimeero, ha decretato come prima classificata per la sezione fotografia Mariateresa Diomedes, 26 anni, di Torremaggiore con la foto “Anno Domini 2015”, che ha indirizzato il suo obiettivo fotografico al sito di Castelfiorentino. Il miglior cortometraggio è stato quello di Pio Carlo Cataneo, 24 anni, di San Severo, con il video “Terra mia, vita mia”, che ha mixato dialoghi, interviste e riprese panoramiche di tutti e gli 8 comuni del territorio del Gal. E infine il miglior brano musicale è stato giudicato quello di Federico Fusillo e Felice D'Amelio, rispettivamente di 30 e 29 anni, di San Severo, con la canzone “Alt(R)o Tavoliere”, in cui sono stati mixati il genere musicale elettronico e quello popolare. A consegnare i premi sono stati il presidente del Gal Simone Mascia, il vicesindaco del Comune di San Severo, Francesco Sderlenga, e la direttrice del MAT, Elena Antonacci.

La serata è continuata poi tra ironia, ricordo e attualità, con la prima visione a San Severo del film “Ameluk” del regista bitontino Mimmo Mancini. La trama grottesca, il ricordo del grande fumettista Andrea Pazienza e l'attualità del tema dell'integrazione razziale, sono stati i tre spunti di riflessione per la presentazione del film, che ha trovato la sua location ideale nel MAT- Museo dell'Alto Tavoliere, dove dall'aprile scorso è fruibile l'Archivio permanente “Splash!” dedicato proprio ad Andrea Pazienza.

Al termine della proiezione, emozionante è stato l'incontro tra il regista Mancini e la mamma di Pazienza, Giuliana Di Cretico, presente all'evento, che hanno rievocato insieme il ricordo del grande fumettista.